IL BAMBINO
 
 
Psicomotricita': spieghiamoci meglio
Obiettivo: educare mente e corpo attraverso il movimento

Per comprendere meglio cos’è la ‘psicomotricità’, proposta sia nelle scuole che in studi privati, ai bambini e agli adulti, e quali benefici può portare, intervistiamo la dott.ssa Alessia Galli, pedagogista clinico e psicomotricista funzionale:

Cominciamo dalle basi: dott.ssa Galli cosa si intende per psicomotricità?

La Psicomotricità funzionale della Scuola di Jean Le Boulch è una scienza che si rivolge alle reali esigenze della persona nella sua globalità: sia mente che corpo. E’ una metodologia educativa, che si basa sullo sviluppo armonico e completo della persona di qualsiasi età, condizione fisica e psichica, riconoscendola come protagonista della propria crescita. Ciò che distingue un intervento psicomotorio dal gioco fine a se stesso del bambino, o dalla semplice attività di ginnastica, è la progettualità che partendo dall’azione spontanea del soggetto offre nuove opportunità di sperimentazione ed espressione di sé, attraverso un percorso e degli obiettivi educativi intenzionalmente pensati. Non c’è un metodo uguale per tutti ma ogni intervento si costruisce “sulla” persona. Nel realizzare l’attività psicomotorio funzionale si seguono due importanti principi: creare condizioni di relazione positive e avere obiettivi funzionali specifici.

E’ importante il termine ‘FUNZIONALE’ associato al concetto di psicomotricità?
Il termine “funzionale” si concretizza nel potenziare e valorizzare le abilità dell’individuo e da qui partire verso un’evoluzione dinamica e propositiva di sé. Come si legge nello Statuto dell’ASPIF (Associazione Psicomotricisti Funzionali) “L’azione educativa ha come obiettivo la realizzazione di una persona che sappia eseguire un movimento che conviene in ogni caso particolare, un modo di essere efficace [e quindi funzionale] sull’ambiente con una azione giusta nel momento adatto.” Non basta però essere efficaci nei propri movimenti, è necessario imparare a capire cosa accade nel proprio corpo e quindi partecipare alla funzione di interiorizzazione. Lo psicomotricista funzionale utilizza il corpo e il movimento come intermediari per osservare e conoscere i punti di forza e i punti deboli del soggetto e come strumenti attraverso i quali intervenire sull’equilibrio dei sistemi funzionali, nella consapevolezza che tramite il movimento si agisce sul sistema nervoso centrale e quindi anche sulle funzioni mentali. Inoltre l’efficacia dell’azione porta motivazione, senso di adeguatezza ed equilibrio emotivo e psicofisico aspetti importanti per un armonico sviluppo della persona.

Chi può trarre reale beneficio da questo tipo di attività?
La psicomotricità funzionale tramite il movimento aiuta coloro che possono essere compromessi nelle funzioni motorie, cognitive, sensoriali e psico-affettive, partendo dalla disponibilità del soggetto stesso e valorizzandone man mano le risorse personali. La psicomotricità funzionale è intesa come pedagogia del movimento, rivolta alla persona e non al malato, né tantomeno al sintomo o alla specifica difficoltà.

E’ possibile parlare di ‘psicomotricità e prevenzione’?
Ulteriore aspetto che contraddistingue la psicomotricità funzionale è quello della prevenzione. Tale metodologia è infatti in grado di fornire tutte le esperienze necessarie e indispensabili per l’acquisizione dei pre-requisiti scolastici. Per tale motivo sempre più frequentemente le scuole dell’infanzia e le scuole primarie attivano percorsi formativo-esperienziali per gli insegnanti volti a creare competenze didattiche e operative nel gruppo docenti o direttamente percorsi psicomotorio funzionali rivolti ai bambini.

I percorsi psicomotori individuali o di gruppo rivolti al bambino favoriscono l’espressione globale e spontanea del sé rispondendo ai suoi bisogni più profondi.  Attraverso svariate esperienze psicomotorie, in una situazione “protetta” e accogliente, il bambino può esprimersi, vivere se stesso e le proprie emozioni, creare, sperimentare attraverso prove ed errori, entrare in relazione con i compagni, con l’adulto, con gli oggetti, con lo spazio che lo circonda.

 

24/11/2011




 
 
I VOSTRI COMMENTI - 'PER COMMENTARE L'ARTICOLO CLICCA QUI'
NESSUN COMMENTO
 
   ARCHIVIO ARTICOLI
 
 
11/06/2016  www.babyinviaggio.it
22/09/2015  TV E BAMBINI
08/05/2015  POCHE ORE DI SOLE, TANTA SALUTE
05/03/2014  ATTENZIONE AI MAGNETI
30/01/2014  Cuciniamo per gli uccellini?
08/09/2013  Le brutte sorprese del ritorno a scuola
01/07/2013  ESTATE PRUDENTE
27/04/2013  Allergie nei bambini e negli adulti
17/12/2012  Il pomeriggio dei piccoli 'scolari'
01/11/2012  Pettiniamo i pidocchi!
24/10/2012  Disturbi del linguaggio
27/08/2012  Zaini piu' leggeri
30/04/2012  ETCIU'! E' PRIMAVERA
18/02/2012  FREDDO INTENSO, GELO E NEVE
16/01/2012  Alimentazione giusta per crescere sani
28/12/2011  UNA CASA ACCOGLIENZA PER MAMME E BAMBINI A KABUL
24/11/2011  Psicomotricita': spieghiamoci meglio
04/08/2011  Dal Blog di una maestra
14/06/2011  La culla
18/04/2011  Il succhiotto: il piu' caro amico dei piccoli
14/04/2011  Garibaldi si racconta
10/03/2011  Perche' mio figlio e' sovrappeso?
26/01/2011  La storia dell'universo raccontata da un atomo
30/12/2010  La cucina e' il 'mondo di azzurra'
24/12/2010  L'archeologia diventa gioco
30/11/2010  Ascoltalo e proteggilo
17/11/2010  Amico dentista
30/09/2010  Regala a una bambina una vita libera
16/09/2010  Piccoli libri per bimbi speciali
14/06/2010  Manovre di Disostruzione
07/05/2010  Sostieni una mamma, sostieni il suo futuro
11/02/2010  La salute dell'adulto comincia dal bambino
05/12/2009  TV e PC: pericoli moderni
22/05/2009  Le avventure notturne dei bimbi
07/04/2009  Pappa e felicita'
04/03/2009  Il miglior amico dei bambini
19/02/2009  Insegnare ai bimbi a giocare da soli
29/01/2009  Acetone: i miti da sfatare e i veri rimedi
22/01/2009  Vaccino per il Papilloma. I dubbi di ogni genitore ...
03/11/2008  PREZIOSA VITAMINA D
14/04/2008  CRESCERE IN TRANQUILLITA'
16/02/2008  Nati per leggere
13/11/2007  Diventiamo genitori 'competenti'
26/05/2007  Il pediatra dei nostri sogni č...americano!