DONNA E MAMMA
 
 
Papa'si nasce o si diventa?
I consigli per vivere al meglio la paternita'del primo figlio

La nascita del primo figlio porta a uno sconvolgimento del nucleo familiare perchè il bambino si inserisce come “terzo”, imponendo alla coppia un confronto con un nuovo elemento, fatto di bisogni e caratteristiche proprie.

La mamma è subito implicata nel soddisfacimento dei suoi bisogni primari: questo fa sì che tra la madre e il bambino si instauri un legame particolare e privilegiato, che potrebbe rischiare di diventare esclusivo. Ma si può evitare. Vediamo come.

La presenza del padre consente al bambino di avere esperienze percettive varie (a esempio: le mani del papà che lo toccano non sono come quelle della mamma, così come sono diverse la velocità dei suoi movimenti, la sua voce e il suo aspetto, spesso hanno anche meno ansie e modi più spicci). Dunque l'esperienza sensoriale ed emotiva del bimbo con il papà è differente e arricchente.

E' dunque fondamentale che i papà vengano coinvolti sin dall'inizio: vivere in prima persona tutti i momenti cruciali (la scoperta della gravidanza, del sesso del bambino, l'ecografia, i primi movimenti...), significa cominciare a immaginare l'arrivo del figlio e crearsi desideri e aspettative nei suoi confronti. L'attesa porta infatti alla costruzione di un “bambino ideale” che aiuta a entrare nel ruolo di genitori.

Anche i primi momenti di vita del bambino sono speciali per la costruzione di un buon rapporto con lui: la sua nascita deve essere una festa. Questo implica un forte coinvolgimento anche del padre, che, sin dall'arrivo del piccolo in casa, dovrebbe prevedere uno spazio e un tempo per lui.
Il genitore deve interagire da subito con il figlio, occupandosi di lui anche concretamente (cambio pannolino, nanna, coccole). Questo lo porta ad alleviare la moglie, ma al tempo stesso, favorisce la costruzione di un legame particolare con il proprio figlio.

Entrambi i genitori sono chiamati a porsi in un atteggiamento di totale accoglienza e rispetto nei confronti del bambino: la prima caratteristica si riferisce alla valorizzazione del piccolo per quello che è, con le sue qualità (il bambino “ideale” costruito durante la gravidanza deve infatti rimanere tale e non deve porsi in contrapposizione con quello reale, al punto da pretendere che diventi così).
L'ascolto implica invece un atteggiamento di disponibilità verso il proprio figlio e un totale rispetto dei suoi tempi, ritmi e bisogni.

In conclusione, per rispondere alla domanda iniziale, è difficile affermare se padri si nasca o se lo si diventi con il tempo; possiamo solo dire che in ciascuno di noi c'è una predisposizione a essere o meno genitori e che questa si attiva nel momento in cui si decide di avere un figlio. Una volta che nasce un bambino, però, non bastano i buoni propositi, occorre anche dedicarsi a lui più tempo possibile. Anche per non far sentire sola e affaticare eccessivamente la madre del piccolo.

La domanda iniziale potrebbe quindi essere tramutata in affermazione: padri si nasce e si diventa grazie all'esperienza. 

Cristina Colombi
Psicologa

04/11/2010




 
 
I VOSTRI COMMENTI - 'PER COMMENTARE L'ARTICOLO CLICCA QUI'
  MARCO DI CREMA - CATEGORIA: PAP└
UN APPELLO ALLE MAMME: FIDATEVI DI NOI! LEGGETE QUESTO ARTICOLO..DICE CHE NOI NON ABBIAMO I VOSTRI MODI. MA CHE PER QUESTO NON SONO PEGGIORI DEI VOSTRI. DATECI SPAZIO, LASCIATECI IL BIMBO, RIPOSATEVI E FIDATEVI. E' ANCHE COLPA VOSTRA SE NON CI SENTIAMO COINVOLTI!
  MARIATERESA DI CREMA - CATEGORIA: MAMMA
MIO MARITO ╚ UN ANGELO...SO CHE CE NE SONO POCHI. MA HO VISTO CON I MIEI OCCHI COME UN FIGLIO TI FA CRESCERE E STIMOLA LA PARTE MIGLIORE DI ENTRAMBI I GENITORI...CHI PI┘, CHI MENO...MA SUCCEDE SEMPRE!
  LUISA DI ROMANENGO - CATEGORIA: MAMMA
A VOLTE LA GELOSIA DEL PADRE PER IL FIGLIO CHE HA 'RUBATO' LA MOGLIE ╚ PI┘ FORTE DI TUTTO...MA ╚ UN SEGNO DI IMMATURIT└. IO L'HO PROVATO CON MIO MARITO E RACCOMANDO A TUTTE LE MAMME DI NON ACCETTARE O SCUSARE QUESTO ATTEGGIAMENTO. FATEGLI CAPIRE SUBITO CHE SE AMA VOI AMA ANCHE IL FRUTTO DEL VOSTRO AMORE..E CHE DEVE IMPARARE A SOSTENERVI A AIUTARVI. SOLO COS╠ IL RAPPORTO DI COPPIA POTR└ RIPRENDERE MEGLIO DI PRIMA...ALTRIMENTI IL DISTACCO TRA MOGLIE E MARITO ╚ INEVITABILE!
 
   ARCHIVIO ARTICOLI
 
 
01/07/2016  Dieci suggerimenti per una 'fresca' estate
07/05/2014  Ecomamme alla riscossa
28/09/2013  Come decifrare il linguaggio enigmatico del bebŔ
31/01/2013  Corso di Educazione Alimentare mirato alla Salute delle Ossa
13/12/2012  Casa Pangea Afghanistan - Natale 2012
11/11/2012  Un succhiotto che salva la vita
20/06/2012  Life style e salute in gravidanza
10/03/2012  Un aiuto per chi desidera una gravidanza
23/01/2012  Il modo piu' sano per lavare la biancheria dei bimbi
07/11/2011  La voce delle mamme si ascolta online
05/10/2011  Tumore alle ovaie
02/05/2011  SOSTIENI UNA MAMMA. SOSTIENI IL FUTURO DI UNA FAMIGLIA
18/01/2011  Duo-Pap: prevenzione = salute
28/12/2010  Facile da leggere, colorato, insolito: Cappuccetto Rosso
16/11/2010  Quanti Regali Santa Lucia
04/11/2010  Papa'si nasce o si diventa?
29/09/2010  Influenza anticipata
14/09/2010  ALTE
29/03/2010  Educare alle emozioni
08/02/2010  Phil Holland
09/10/2009  La 'Dieta del Ciclo'
24/09/2009  Cistite addio
13/07/2009  Ninne-nanne con l'arpa
15/06/2009  Le 'terribili' coliche dei neonati
05/05/2009  Il Bambino e la bicicletta
01/04/2009  Audiopsicofonologia in gravidanza
06/03/2009  Bambini e Donne in Gravidanza: limite mercurio
05/03/2009  Il vocabolario si forma giÓ in tenera etÓ
26/02/2009  Ode a una madre e al suo cucciolo
05/02/2009  Una soluzione per bimbi che la mamma non puo' tenere con se'
22/01/2009  Bagnetto, bimbi puliti...ma non troppo
30/11/2008  Lacca e tinta per i capelli: attenzione!
02/10/2008  Fotografie per sonni tranquilli
14/09/2007  Cura e Igiene del neonato
26/07/2007  Per i neonati tanti piccoli problemi facili da risolvere